Ti parlo di me di Giovanni Carraretto

Ti parlo dei me, l’ultimo successo del giovane scrittore mestrino Giovanni Carrarretto Dauros

Oggi voglio parlarvi di un libro molto particolare, nato da pochi mesi, scritto da un giovane Architetto di Mestre di cui, sono certa, sentiremo molto parlare in futuro: Ti parlo di me di Giovanni Carraretto, edito dalla Casa Editrice Onda d’Urto Edizioni.

Si tratta di un romanzo epistolare in cui le vite di una ragazza ligure dei giorni nostri, Agnese, e quella di un ragazzo francese di fine Ottocento, Thèo, si incrociano in un tenero scambio di confidenze e di racconti di vita quotidiana.

Nonostante sia difficile, all’inizio, capire il collegamento tra i due ragazzi protagonisti del libro, ben presto il lettore si dimentica di chiedersi il motivo di questo rapporto perché viene rapito dalle vite di Agnese e Thèo, dalla loro forza di volontà e dalla passione che mettono in tutto quello che intraprendono.

Riomaggiore e Gordes, cosa avranno in comune?

Agnese vive a Riomaggiore, uno dei bellissimi paesi delle Cinque Terre, con la madre e il fratello maggiore. La sua vita è quella di una normale adolescente di oggi: liceo, amici, primi amori, prime delusioni, lavoretto estivo e famiglia.

Il racconto della sua vita scivola tra le pagine del libro in un mix di tenerezza e di scoperta, grazie alle perfette descrizioni che l’autore ci regala, permettendoci di visualizzare luoghi, persone, cose e addirittura odori e sapori.

Agnese ha un obiettivo chiaro nella sua mente e lavora duramente e a testa bassa per raggiungerlo, l’entusiasmo in quello che fa e la passione nei suoi studi e nel suo lavoro sono coinvolgenti.

Thèo vive con i suoi genitori a Gordes in Provenza; la sua vita scorre tra l’aiutare i genitori nei campi e gli svaghi tipici dell’epoca, pochi a dir la verità, ma se li facevano bastare!

Un giorno incontra l’amore della sua vita Camélie e capisce di aver trovato la persona con cui invecchiare ma, nonostante questo grande amore, non rinuncia all’altra sua grande passione: il mare.

Thèo, cercherà di conciliare entrambe le cose e, come Agnese, lavorerà sodo per raggiungere il suo obiettivo.

Thèo e Agnese, i protagonisti di Ti parlo di me di Giovanni Carraretto

Entrambi i ragazzi, pur con le evidenti differenze spazio-temporali che li separano, sono dei perfetti esempi di giovani ambiziosi, tenaci e appassionati.

Il lettore, attratto dalle vite dei protagonisti, smette quasi di chiedersi il motivo di queste lettere e verso la fine del libro viene condotto per mano alla rivelazione del mistero, che un mistero forse non è, ma la più dolce risposta a tante domande.

Ti parlo di me è un libro molto coinvolgente, anche se è facile farsi spaventare dalle quasi 300 pagine, vi posso assicurare che poi le parole scorreranno davanti ai vostri occhi così come le immagini, i luoghi, le cose e i profumi che vengono così sapientemente descritti.

Consiglio caldamente questo libro; molto bravo l’autore che, nonostante la giovane età, mostra un grande talento e una passione per la scrittura che gli farà fare molta strada.

2 comments:

Rispondi a Premio campiello 2018 | Scrivi e lascia vivere Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by Connectia Srl